Joomla extensions and Joomla templates by JoomlaShine.com

Video

The MUSMA in one minute. Video

Fernando Arrabal in visita al MUSMA. Video

L'intervista del MUSMA a Emilio Isgrò. Video

HOME
   
IL PIANO SUPERIORE
 
  piano superiore piantina musma
 
Sala 1
Sala 2
Sala 3
Sala 4
Sala 5
Sala 6
Sala 7
Sala 8
Sala 9
Sala 10 
   
primo-piano

L’area espositiva del piano superiore occupa la parte nobile di Palazzo Pomarici edificata tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo. La struttura in conci di tufo è la testimonianza della qualità costruttiva delle maestranze locali che seppero coniugare la loro esperta manualità alle soluzioni estetiche presenti nel contesto territoriale di cui culturalmente la città faceva parte. Infatti, sino al 1663 Matera ricadeva in “Terra d’Otranto” e riceveva dalle preziosità architettoniche del barocco salentino stimoli e suggerimenti tradotti, però, in una più elementare severità. 

balcone-rosati

Gli ambienti, quindi, si distinguono per la linearità degli spazi contraddistinti dagli originali alzati delle volte. In questo contesto, rappresentativo della dimora del casato materano - articolata negli spazi di rappresentanza (saloni dei ricevimenti), di studio, di riposo e dei servizi (cucina) - si snoda la cadenza espositiva delle opere plastiche. Se nel piano inferiore il tema conduttore è il connubio tra ambiente e opera d’arte, negli spazi museali del “piano nobile” si è preferito sviluppare un discorso storico-cronologico della scultura contemporanea a partire dai maestri Medardo Rosso e Arturo Martini, fino alle più recenti avanguardie. 

 james rosati, senza titolo, 1961-1962

Il percorso parte dal superamento degli schemi statuari del monumentalismo ottocentesco e documenta l’impegnata ricerca di nuove forme di espressione creativa fuori dal linguaggio antropomorfico. Le sale testimoniano dunque le proposte di artisti, di scuole e di movimenti che hanno segnato la storia della scultura contemporanea. Sul balcone, a segnare la continuità con gli spazi sottostanti, è stata installata una scultura del periodo più importante di James Rosati (Washington, USA, 1912- New York, USA, 1988), artista legato all’ambiente della Scuola di New York. Questa presenza è in linea con quella delle opere di autori lucani e pugliesi collocate nel primo cortile come indicazione di una costante ricerca d’identità del territorio, pur con i trasferimenti nei vari continenti. Rosati, nato e cresciuto in America, era di origini lucane, discendendo da una famiglia di Rotondella (MT).

 
PIANO INFERIORE
piano terra bn
 
  Progetto culturale   Patrocinio
  Il progetto di illuminazione a risparmio energetico
è stato realizzato con il sostegno di Eni
logo-zetetma

comune-matera 

lascaletta     

 

 

    logo-zetetma
 
Free Joomla Templates